Pillola anticoncezionale
Ciclo mestruale

Pillola anticoncezionale - Allattamento

Le pillole della prima generazione non potevano essere assunte durante l’allattamento. Oggi questo limite è stato superaro e ora è possibile avere una copertura anticoncezionale anche durante questo delicato e particolare periodo.
Se si vuole ricorrere ad un metodo di contraccezione orale sicuro per non limitare la propria sessualità dopo una gravidanza è oggi possibile assumere la pillola. Attenzione però. Il corretto contraccettivo sarà quello a base di solo progestinico. Per meglio intenderci sarà possibile dunque assumere la minipillola mentre non è concessa la pillola tradizionale (che al progestinico associa anche gli estrogeni).
La pillola a base di solo progestinico infatti, pur impedendo la fecondazione, non ha alcun effetto sul latte materno.

Infatti non ne vengono modificati né la quantità prodotta né (cosa più importante) la qualità. A renderlo noto è uno studio condotto dal "British Journal of Obstetrics and Gynaecology" i cui risultati assicurano che l’utilizzo di un contraccettivo orale a base di solo progestinico durante l’allattamento non influisce sulla crescita e lo sviluppo del lattante.

Sono moltissimi i casi in cui molte donne, sentendosi sicure, dopo poco tempo dall’aver partorito incappano in una gravidanza inattesa. Questo perché la gravidanza e il parto provocano uno scombussolamento ormonale tale per cui diviene difficile capire i propri nuovi ritmi, ovvero stabilire quando avviene l’ovulazione.

Questo problema grazie alle pillole di terza generazione sembra essere ormai superato. Sono disponibili infatti numerose pillole anticoncezionali a base di solo progestinico e il ginecologo sarà in grado di consigliare ad ogni donna quella più adatta a lei, anche dopo aver condotto delle specifiche analisi, come per esempio quella del sangue.

La mini pillola agisce inibendo l’ovulazione e modificando le caratteristiche del muco cervicale ostacolando così la risalita degli spermatozoi nelle tube di falloppio, luogo in cui avviene la fecondazine A differenza delle pillole combinate le mini pillole vanno assunte per 28 giorni di seguito, senza alcuna interruzione fra una confezione e l’altra, e anche durante la comparsa del ciclo mestruale.
In caso succedesse di dimenticarsi di assumerla, la compressa potrà essere presa fino a 12 ore oltre il solito orario senza che sia intaccata la copertura.

È bene ricordare che fra gli effetti collaterali di questi contraccettivi orali a base di solo progestinico vi sono irregolarità durante il ciclo (presenza di sanguinamenti fra una mestruazione e l’altra) e possibile scomparsa delle mestruazioni (amenorrea). Tali condizioni sono tuttavia reversibili ovvero tendono a sparire poco tempo dopo la fine dell’assunzione.
Per decidere quale sia il contraccettivo orale più adatto è utile parlare con il ginecologo, esponendogli chiaramente dubbi ed esigenze.


L'unico modo per avere informazioni mediche certe è parlare con il tuo ginecologo.


Pillola anticoncezionale 2011 copyright. Tutte le informazioni sulla pillola anticoncezionale